giovedì 28 dicembre 2006

NUOVE TECNOLOGIE ALIMENTARI: LE IRRADIAZIONI


L'irradazione si colloca tra le più innovative tecnologie applicate a diversi alimenti. Fu utilizzata per la prima volta nel 1943 negli USA per sterilizzare uno dei piu' comuni alimenti americani: l'hamburger.
L'irradiazione alimentare consiste nell'utilizzo di raggi gamma, raggi X o fasci di elettroni direttamente sui cibi. Ci sono due motivi principali per cui è stata scelta questa tecnologia per il trattamento degli alimenti:
-permette l' eliminazione dei batteri e di alcuni microrganismi che molto spesso sono fautori di svariate tossificazioni alimentari;
-ritarda sia la maturazione che la germogliazione degli alimenti, aumentandone di conseguenza la conservazione.
Sicuramente l' irradiazione è una tecnologia fonte di dubbi e perplessità legate il più delle volte alla paura verso l' applicazione di metodi nuovi sul cibo e paura per eventuali conseguenze sulla nostra salute (paura che le radiazioni trasformino il cibo in un prodotto radioattivo!).
Dalla parte del consumatore, resta sempre l' etichetta in base alla quale è possibile decidere se acquistare o no il prodotto( secondo la direttiva 1993/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio).

1 commento:

Cesare Martino ha detto...

L'irraggiamento é sicuramente un argomento che lascia perplessi. In casi di dubbio dovrebbe vigere il senso di precauzione. Come potersi fidare di ricerche di centri ricerche che potrebbero essere "pilotati"?

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
I marchi,le Immagini e i Nomi citati qui a puro scopo informativo, sono di proprieta' dei leggitimi proprietari e su di essi Sani Sapori non ha alcun diritto.